LA TIGRE DI CARTA
SI PRESENTA

Un nuovo incontro del ciclo  "UN LIBRO UNA FINESTRA APERTA"  grazie al quale autori, giornalisti, studiosi  presentano agli amici della Biblioteca del PIME i loro libri e  le loro pubblicazioni in un faccia a faccia che permette di porre domande, cercare approfondimenti e soddisfare curiosità..

Il prossimo apuntamento è con una giovane rivista "LA TIGRE DI CARTA": giovane perchè è nata  qaulche anno fa e la redazione è formata in prevalenza da giovani che vogliono condividere idee ed interessi.

Mercoledì 27 aprile ore 18 – Sala beato Mazzucconi :  LA TIGRE DI CARTA SI PRESENTA


La TIGRE DI CARTA è una rivista bimensile di arte e cultura fondata alla fine del 2014 e che compare sia in forma cartacea che online.
L’idea su cui si basa è legata a un elemento della cultura sino-giapponese, il sacro testo dell’ I Ching (o I King), il libro oracolare, antico di millenni che veniva consultato da sacerdoti e imperatori per predire il futuro e ottenere risposta su alcuni dubbi profondi

L’appassionante sfida della TIGRE DI CARTA verrà presentata dal Direttore responsabile Federico Filippo Fagotto che coinvolgerà i presenti nella consultazione dell’I Ching, che è il leit-motiv che porta alla scelta del tema di ogni numero della rivista.


Ospiti dell’incontro anche due studiose delle culture orientali, con interessanti contributi legati ad alcuni simboli dell’I Ching

L’ULTIMO SCALINO – Vanna Scolari Ghiringhelli, già vice-presidente del Centro di cultura Italia-Asia
Attraverso le descrizioni dei Veda, l’ascesa della figura del capo nell’India antica, dai capi tribù Arii ai grandi raja.
In relazione con lo stato dell’ascendere giunto alla meta. Si diventa famosi al cospetto degli uomini e degli dei e si è accolti nella cerchia degli uomini che racchiude in sé l’intera vita della nazione, e si ottiene così un significato durevole e sempiterno.
Ma è meglio non arrivare all’ultimo scalino, perché lì seduta c’è la Morte, Mrytu, MRT, la stessa radice, anche per gli Arii.

MA L’ABITO FA ON NON FA IL MONACO? - Susanna Marino, vice presidente del Centro di cultura Italia Asia
Dopo gli Tsuba, un altro dei grandi simboli della cultura giapponese, il kamon, passa dal valore funzionale al valore metaforico per glorificare la potenza del grande: samurai, shogun, fino alle classi sociali del mondo fluttuante
I Kamon, stemmi di famiglia, indicavano il lignaggio, parentela o posizione sociale di chi li esibiva

L'iniziativa è organizzata in collaborazione con il Centro di cultura Italia-Asia


Per informazioni :  Biblioteca (tel. 02 – 43 82 23 05; email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
Biblioteca Centro Missionario Pime – via Mosè Bianchi, 94 Milano (MM 1 e MM5 – fermata Lotto)

BIblio Pime

DOVE SI TROVA 

Via Monte Rosa 81 - 20149 Milano

ORARI

Martedì e Venerdì
11.00-12.30 / 13.30-16.00 

SERVIZI

Prestito e consultazione su appuntamento

CONTATTI

Telefono: 02/43.822.305 
mail: biblioteca@pimemilano.com

02 43 822 305

Contattaci

   Via Monte Rosa 81 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more