CAMERUN

K500 - UN SOSTEGNO PER LE VEDOVE BISOGNOSE

p. GIUSEPPE PARIETTI
Sviluppo sociale

PROGETTO COMPLETATO

vedoveparietti

In Camerun la situazione delle vedove è regolamentata dalla legislazione che però non è molto conosciuta dalla maggior parte della popolazione, soprattutto in ambiente rurale. Questo porta spesso ad abusi da parte della famiglia del defunto marito che tratta la vedova come un "bene acquisito".
Secondo la tradizione ancestrale, la vedova può essere privata dei diritti di successione, scacciata dalla casa familiare e perfino allontanata dai figli. In alcuni casi, quando l'erede lo ritiene utile, può prendere la vedova del defunto fratello come seconda moglie, senza doverne chiedere il consenso.

Le attività del progetto prevedono:
Sostegno alimentare (cereali, legumi, olio, zucchero, proteine animali, ecc) per 30 famiglie di vedove in difficoltà.
Cure mediche di base per 50 vedove.
Assistenza legale.
Sicurezza abitativa per almeno 10 vedove scacciate di casa alla morte del marito.
Aiuto nell'avvio di attività generatrici di reddito per 5 vedove .
Formazione di 3 associazioni di vedove, in vista di un sostegno reciproco.

Il contributo richiesto alla Fondazione Pime è di 21.740 euro (comprensivo dell'8% per spese di gestione)

SCARICA QUI LA SCHEDA DEL PROGETTO

 

I PROGETTI sono interventi di sviluppo che la Fondazione Pime Onlus promuove in realtà legate ai missionari del Pime.

L'UFFICIO AIUTO MISSIONI del Centro missionario Pime di Milano ne ha promossi oltre 500 negli ultimi quindici anni

DOVE SIAMO

via Monte Rosa 81, 20149 Milano

 

ORARI:

dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14 alle 17

 

CONTATTI

Telefono 02/43.822.315
mail: progetti@pimemilano.com

SOSTIENI ORA UN PROGETTO DI SVILUPPO

Contattaci

   Via Monte Rosa 81 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more