TuttaunaltrafestaBanner2017

«COSÌ IN BRASILE EDUCHIAMO CON LO SPORT»

 run4dignitybrasile 2

 

Nossa Senhora das Graças è un centro educativo gestito dai missionari del PIME nella città di Parintins, affacciata sul Rio delle Amazzoni in Brasile. Intorno al centro, la cui attività principale è di pre e post scuola ma che ha anche alcuni classi dalla prima alla quarta elementare, gravitano circa 600 bambini dai 4 ai 17 anni del popoloso quartiere di Itaúna e una ventina di educatori. Nossa Senhora è attivo dalle 7 fino alle 17: in Brasile infatti si va a scuola alla mattina oppure al pomeriggio.

run4dignitybrasile 4

Nato 17 anni fa su iniziativa di monsignor Giuliano Frigeni, missionario in Amazzonia dal 1979 e da 18 anni vescovo di Parintins, Nossa Senhora das Gracas è il centro in Brasile coinvolto nel progetto Run4Dignity. In che modo? Se dici Brasile, pensi al calcio: infatti il football, nelle sue varianti calcetto 7 contro 7 e palla bruciata (la nostra palla avvelenata), è tra le attività più popolari al centro, insieme alla corsa e al tennis.

run4dignitybrasile 5

«I nostri ragazzi, e anche le ragazze, sono spesso invitati a competizioni sportive contro le altre scuole a cui a volte non possono partecipare perché non hanno le scarpe adatte, a volte invece si arrangiano con i sandali o a piedi scalzi», spiega Mons. Frigeni che è ancora molto coinvolto nella vita del centro. «La campagna Run4Dignity potrebbe aiutarci a fornire le scarpe da corsa, da tennis o da ginnastica ai ragazzi che si impegnano di più negli sport», - continua il vescovo. Non direttamente però, perché la spedizione dall’Italia al Brasile è molto costosa; con il ricavato della vendita in Italia delle scarpe usate nei mercatini e ai centri di riciclo i missionari del PIME a Parintins compreranno scarpe nuove sul posto.

run4dignitybrasile 1

«Per tutti i ragazzi del centro l’attività sportiva è molto importante: li aiuta a volersi più bene ma anche ad aprirsi all’incontro con l’altro, a gioire per le vittorie – non solo le proprie – e ad accettare le sconfitte. Nell’anno delle Olimpiadi a Rio ripenso alle prime Olimpiadi greche che si svolgevano in un luogo sacro e avevano messo fine almeno per un po’ alla guerra nelle città stato – spiega mons. Frigeni -. Lo sport inoltre è una delle leve più importanti che abbiamo per tenere i ragazzi occupati, lontani dalla strada e dai problemi di traffico di droga e di prostituzione che affliggono questo quartiere come molti altri nelle città del Brasile».

run4dignitybrasile 3

A Nossa Senhora bambini e ragazzi sono infatti impegnati in attività di disegno, ricamo, pittura su tessuto, scultura, cucito, informatica; anni fa i missionari avevano anche creato un panificio, donato poi ai ragazzi maggiorenni che ne hanno ricavato un’occupazione. «Il teatro è un’altra attività importante: i bambini più grandi provano e mettono in scena anche fuori dal centro spettacoli teatrali come Annuncio a Maria di Paul Claudel E O Auto da Compadecida, testo di Ariano Suassuna,  importante autore brasiiano contemporaneo, che abbiamo portato anche nel carcere locale», conclude il vescovo.

Contattaci

   Via Monte Rosa 81 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more