banner congressino 2018

 

Il Congressino è festa per i missionari partenti, è gioia per i giovani appena rientrati dalle esperienze in missione, è occasione di ritrovo e di svago per le famiglie. Ma è anche momento di riflessione sui temi della missione e dell'intercultura, oltre che il fischio d'inizio che dà il via a un nuovo anno del Centro Pime di Milano.

Il Congressino è una tradizione a cui siamo molto affezionati. Per la sua 87esima edizione abbiamo voluto unirci alla riflessione in corso nella Chiesa ambrosiana sui popoli che la compongono. Il tema al centro dell'attenzione sarà infatti quello del Sinodo minore "Chiesa dalle genti": cercheremo di volgere lo sguardo a quelle comunità che hanno portato nella Diocesi di Milano le loro culture, le loro tradizioni e il loro modo di vivere il Cristianesimo. Traghettando un po' delle terre di missione proprio nei luoghi da cui i missionari sono partiti.

Questa edizione del Congressino vedrà anche la presenza al Centro Pime dell'ultima tappa di Tuttaunatrafesta On the Road, la fiera del vivere solidale che negli ultimi mesi ha toccato diversi comuni della Lombardia, portando nelle piazze le testimonianze di missione e facendo incontrare i missionari del Pime a migliaia di persone. Perciò il programma del Congressino si estenderà su due giorni, il 15 e il 16 di settembre, con concerti, incontri e animazione.

Dalle 15 di sabato fino alle 19 di domenica, gli stand del commercio equo e i laboratori per bambini saranno sempre aperti per accogliere le famiglie. Due grandi eventi culturali sono previsti nella prima giornata del Congressino: l'incontro con mons. Paul Hinder, Vicario apostolico dell'Arabia meridionale, che parlerà anche della guerra nello Yemen, un conflitto dimenticato dai media che resta però una ferita aperta del Medio Oriente; proprio per chiedere che tacciano le armi nello Yemen e negli altri Paesi in conflitto, un concerto di cori per la pace sarà il primo evento a tenersi nell'auditorium del Centro, che in quest'occasione verrà intitolato a padre Piero Gheddo, il grande missionario-giornalista del Pime scomparso nel dicembre scorso. Un luogo di cultura per un uomo che ha dedicato la sua vita alla diffusione della cultura missionaria.

Domenica mattina l'Auditorium Gheddo si riempirà di nuovo per la Celebrazione eucaristica presieduta da mons. LUCA BRESSAN, Vicario episcopale per la cultura, la carità, la missione e l’azione sociale. Durante la Messa, come ogni anno, ai missionari in partenza per le missioni verranno consegnati i crocifissi. Questi i nomi dei partenti di quest'anno e le loro destinazioni:


MISSIONARI DEL PIME

padre Constant Koffi Koaudio - Algeria

padre José Estevao Magro - Myanmar

padre Luca Vinati - Guinea Bissau

padre Luis Alberto Perez De La Cruz - Ciad

padre Rupak Yashwant Lokhande - Costa D'Avorio

padre Subba Rao Giddi - Brasile 


MISSIONARIE DELL'IMMACOLATA

suor Teresa Anita Gomes - Nord Africa

suor Sweety Rozario - Camerun

suor Sagaya Mary Juvanes - Camerun


ASSOCIAZIONE LAICI PIME

Andrea Guerra e Chiara Falco con la piccola Matilde - Brasile

 

Durante la celebrazione eucaristica vi sarà anche la promessa definitiva di aggregazione al Pime da parte di sei seminaristi del Seminario teologico internazionale di Monza. Questi i loro nomi:

 

Alessandro Canali (Italia)

Alessandro Maraschi (Italia)

Joseph Kiran Polisetty (India)

Pavan Kumar Marneni (India)

Ranjith Kumar Penta Reddy (India)

Peter Saw (Myanmar)

 

 

Dopo la Celebrazione e il pranzo comincerà la festa nella "piazza missionaria", con animazione, balli e musica a cura dei giovani dell'animazione missionaria del Pime.

 

LEGGI QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE DUE GIORNATE DI TUTTAUNALTRAFESTA 2018

 

Contattaci

   Via Mosé Bianchi 94 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more