Tantardini

 

Domenica 8 ottobre si apre un anno speciale che il Pime ha scelto di dedicare alla riflessione e alla promozione del valore e dell'attualità della vocazione dei missionari laici nell'istituto. L'anno si aprirà non a caso a Introbio - in Valsassina (Lc) - nel segno della figura di fratel Felice Tantardini, missionario laico per quasi 70 anni in Myanmar, scomparso nel 1991 all'età di 93 anni e di cui è in corso la causa di beatificazione.

«Naturalmente i tempi sono cambiati - scrive il vicario generale del Pime padre Davide Sciocco, nell'introduzione di un supplemento dedicato a Tantardini e ai missionari laici del Pime che accompagna il numero di ottobre di Mondo e Missione - la vocazione del battezzato è stata meglio compresa durante e dopo il Concilio, e così anche il ruolo dei missionari laici nella missione e nella società. Per questo il Pime vuole proporre ai giovani un modello di santità come quello di fratel Felice, ma in una modalità nuova, estremamente necessaria anche per la missione dei nostri tempi».

Questo il programma della giornata di apertura a Introbio domenica 8 ottobre (clicca qui per scaricare la locandina)

Ore 10.30: Santa Messa presieduta dal Superiore Generale del PIME, padre Ferruccio Brambillasca
Ore 11.30-12.30: Tavola rotonda con testimonianze di missionari laici e su fratel Felice presso Salone Teatro dell’Oratorio S. Giovanni Bosco
Ore 14.00-15.00: Visita ai luoghi di fratel Felice

 

LA SERATA SUI LAICI MISSIONARI A MILANO IL 25 OTTOBRE

L'anno dedicato ai missionari laici e alla memoria di fratel Felice Tantardini avrà un secondo momento significativo a Milano mercoledì 25 ottobre, con una serata speciale su «Laici e missione» nel contesto degli appuntamenti dell'ottobre missionario al Pime.

Questo il programma della serata:

ore 18,00: Santa Messa nella chiesa di San Francesco Saverio in ricordo di fratel Felice Tantardini
ore 19,30: apericena in condivisione con presentazione del  Comitato Introbio
ore 21: testimonianze su laici e missione:
fratel Fabio Mussi Pime,
Antonella Marinoni Cml,
Alberto Malinverno Alp,
Eugenio Di Giovine, Ufficio missionario Milano

 

«MARTELLO, ROSARIO E PIPA»: LA MOSTRA SU FRATEL TANTARDINI

«Martello, Rosario e pipa». Si intitola così la mostra su fratel Felice Tantardini e i missionari laici «ad vitam» del Pime che - realizzata da Gerolamo Fazzini (testi) e Mariangela Tentori (grafica) - l’istituto propone per l’ottobre missionario a gruppi missionari e parrocchie. 

Articolata in 15 pannelli autoportanti (roll up) di m. 1 x 2, la mostra propone un itinerario fotografico che ripercorre la vicenda e il messaggio di fratel Tantardini, corredato da testimonianze di confratelli dell’epoca e di frasi del missionario valsassinese. I pannelli finali sono dedicati specificamente alla figura dei missionari laici «ad vitam» di oggi, dei quali vengono presentati i tratti peculiari del medesimo carisma (espresso nei quattro pilastri, ossia “ad gentes”, “ad extra”, “ad vitam”, insieme) che anima i padri dell’istituto (leggi qui per saperne di più).

Per informazioni sulla mostra e le modalità del noleggio contattare:
Elena Terragni segreteria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 02.43822317

 

Contattaci

   Via Mosé Bianchi 94 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina