Lombardi2

 

Ha accompagnato per tanti prima papa Benedetto XVI e poi papa Francesco come loro portavoce e direttore della Sala Stampa vaticana. E oggi è il presidente della Fondazione Ratzinger nonché membro del Collegio degli scrittori della rivista La Civiltà Cattolica. Ed è a partire da questa sua conoscenza diretta che il gesuita padre Federico Lombardi interverrà venerdì 21 settembre a Monza a una serata pubblica promossa dal Seminario del Pime di Monza.

 

MISSIONE E LAICI NEL MAGISTERO DI PAPA FRANCESCO

incontro con padre FEDERICO LOMBARDI, s.i.

VENERDI' 21 SETTEMBRE ORE 21

TEATRO VILLORESI, PIAZZA CARROBIOLO 8, MONZA

L'incontro si inserisce tra gli appuntamenti del CONVEGNO TEOLOGICO 2018 «NOI POPOLO DI DIO. LAICI PER LA MISSIONE»

SCARICA QUI LA LOCANDINA

ConvegnoSeminario2018Immagine

 

Da giovedì 20 a sabato 30 settembre 2018, presso il Seminario Teologico internazionale di Monza - il seminario del Pime - si l'annuale Convegno teologico di inizio anno. Il tema scelto per l'edizione 2018 è “Noi popolo di Dio. Laici per la missione”. Il tema del convegno accompagna l'anno che il Pime ha dedicato ai missionari laici e volge ormai alla sua conclusione; sono previsti interventi tra gli altri gli interventi della teologa Serena Noceti, del biblista Giacomo Perego, di Antonella Marinoni della Comunità delle missionarie laiche, del giornalista Luis Badilla, di Marco Monti missionario laico del Pime e del biblista Luca Moscatelli.

Venerdì 21 alle 21 al teatro Villoresi di Monza è in programma una serata speciale con padre Federico Lombardi, gesuita, presidente della Fondazione Ratzinger e già direttore della Sala Stampa Vaticana.

Il convegno si concluderà sabato 22 a partire dalle 9 con una tavola rotonda su «teologia, esperienza e testimonianza». Interverranno Silvio Morelli, missionario laico del
Pime; Antonella Marinoni (Comunità missionarie laiche); Sara e Stefano Fumagalli (Mangrovia), Roberta e Carlo Leoni (Vispe), Sara Foschi (Comunità papa Giovanni XXIII), Valeria Carbone (ALP, Associazione Laici Pime)

Organizzato in collaborazione con il Centro Missionario PIME di Milano, il Convegno è indirizzato a seminaristi, missionari PIME e missionarie dell’Immacolata ed educatori. Per iscrizioni e informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SCARICA QUI LA LOCANDINA

TUTTAUNALTRAFESTA On the Road 2018:
I BIGLIETTI VINCITORI

Leggi tutto...

KERALA BANNER2

 

Le immagini dall'India delle città sott'acqua e dei primi soccorsi hanno fatto capolino per qualche ora nei nostri Tg subito dopo Ferragosto. Ma è difficile rendere fino in fondo le proporzioni della devastazione che le alluvioni hanno lasciato dietro di sé in Kerala, la regione del sud dell'India colpita dalla più grave inondazione degli ultimi cent'anni. Oltre 400 i morti, più di 300 mila le persone ancora sfollate nei campi profughi a dieci giorni ormai dallo straripamento dei fiumi, pesanti conseguenze sui raccolti dal momento che l'area di Kuttanadu, il granaio di questa regione, è finito sott'acqua

Una tragedia umana e ambientale di fronte alla quale il Pime - che proprio dalla fede profonda dei cristiani del Kerala ha ricevuto in questi anni il dono prezioso di alcuni suoi missionari - non vuole rimanere indifferente. Per questo la Fondazione Pime Onlus ha deciso di aprire una sottoscrizione straordinaria, invitando i propri benefattori ad aderire al Fondo S137 KERALA EMERGENZA ALLUVIONE.

 

In prima istanza i fondi raccolti andranno a sostenere gli interventi portati avanti nel distretto di Idukki - una delle aree più colpite - dalla congregazione locale dei Fratelli del Sacro Cuore di Gesù, con la quale il Pime già collabora in India. Proprio in nome di questa amicizia il superiore generale fratel Velankanni ha scritto a padre Brambillasca, superiore generale del Pime, chiedendo aiuto e raccontando anche come proprio in quella zona l'istituto indiano abbia perso un proprio missionario, che figura tra le vittime della sciagura. L'intervento che verrà realizzato insieme andrà a sostenere le prime necessità di circa 1000 famiglie (complessivamente circa 5000 persone) che hanno perso tutto. Contemporaneamente sono in via di definizione anche altre forme di collaborazione nella diocesi di Changanacherry, da cui nei giorni scorsi abbiamo ricevuto da un ex studente del Pime questa testimonianza significativa sulla solidarietà messa in campo dalle comunità locali, superando anche le barriere delle distinzioni religiose.

Chi desiderà contribuire può farLo ON LINE DIRETTAMENTE A QUESTO LINK  scegliendo tra i progetti la causale S137 KERALA EMERGENZA ALLUVIONE.

È possibile ovviamente anche utilizzare tutte le altre consuete modalità di versamento alla Fondazione Pime Onlus (bonifico bancario, conto corrente postale...), sempre però precisando la causale "S137 EMERGENZA ALLUVIONE".

 

AREE DI INTERVENTO:

- Necessità di base. Verranno distribuiti razioni di cibo e di acqua potabile, kit medici e attrezzatura da campo per far fronte alle necessità pratiche delle persone più colpite.

- Acqua e igiene. L'alluvione ha distrutto tubature, pompe e pozzi, che garantivano l'accesso all'acqua potabile. Inoltre, la piena ha travolto latrine e fosse biologice, contaminando molte fonti di acqua. È importante ripristinare l'accesso all'acqua non solo per garantire la sopravvivenza della popolazione colpita, ma anche per garantire l'igiene. Verranno perciò riparate 10 pompe in altrettanti villaggi e ricostruiti 10 pozzi che sono stati sommersi.

- Riparazioni. Verranno forniti ripari provvisori per gli sfollati e verranno avviate le prime riparazioni per circa 500 abitazioni danneggiate appartenenti a famiglie in grave difficoltà.

- Salute. La popolazione colpita dall'alluvione è particolarmente esposta a malattie dovute al contatto con l'acqua contaminata. È importante prevenire la diffusione di queste malattie e proteggere le categorie più a rischio: donne, bambini e anziani. Verrà facilitata la creazione di ospedali da campo nelle aree colpite per garantire le cure mediche di base e la fornitura di medicinali.

- Mezzi di sussistenza. Gran parte della popolazione ha perso le sue scorte di cibo e i campi coltivati sono stati sommersi. Verranno avviate colture di emergenza per garantire il sostentamento delle aree colpite. Cento famiglie in grave difficoltà beneficeranno dell'aiuto per avviare attività che possano generare un profitto utile alla loro sussistenza.

 

Per ulteriori informazioni sull'iniziativa: Ufficio Aiuto Missioni, Ufficio Progetti, telefono: 02/43.822.315, mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

TuttaOntheRoadlungo

banner data 15 settembre

LA CAROVANA DI TUTTAUNALTRAFESTA
ARRIVA AL CENTRO PIME DI VIA MOSE' BIANCHI 94

 

sabato 15 settembre

 

banner escaperoom1 ttf2018

ORE 15: APERTURA STAND E LABORATORI PER BAMBINI
GUARDA L'ELENCO DEGLI STAND
GUARDA L'ELENCO DEI LABORATORI
NOVITA' 2018: L'«ESCAPE ROOM» AL MUSEO POPOLI E CULTURE

 

ORE 15: INCONTRO DEI GRUPPI MISSIONARI
CON IL DIRETTORE DEL CENTRO MISSIONARIO PIME

 

banner hinder ttf2018

ORE 16: «IO VESCOVO D'ARABIA»
INCONTRO CON MONS. PAUL HINDER SULLA SUA MISSIONE
E SUL DRAMMA DELLA GUERRA DIMENTICATA NELLO YEMEN

 

banner concerto gheddo ttf2018 2

ORE 17: CONCERTO PER LA PACE
CON IL CORPO MUSICALE DI MOLTRASIO (CO), CORO ORLANDO DI LASSO (MILANO),
CORO PIEVE D'ISOLA (OSSUCCIO), CORO SANTA CROCE (VACALLO, SVIZZERA)
E INTITOLAZIONE DELL'AUDITORIUM DEL CENTRO PIME
A PADRE PIERO GHEDDO (1929-2018)

 

ORE 19: APERITIVO A SOSTEGNO DEL PROGETTO
«EDUCAZIONE CANTIERE DI PACE»

banner educazione ttf2018

 

ORE 20,30: CHIUSURA STAND

 

DOMENICA 16 settembre

 

ORE 10: APERTURA STAND

 

banner congressino 2018 2

 

ORE 10,30: CELEBRAZIONE EUCARISTICA PRESIEDUTA DA MONS. LUCA BRESSAN
CON CONSEGNA DEL CROCIFISSO AI MISSIONARI PARTENTI
PER I BAMBINI DAI 3 AI 7 ANNI: LABORATORIO SUL VANGELO DEL GIORNO

 

banner elipsis ttf2018

 

ORE 12,00: MUSICA CON IL GRUPPO MUSICALE ELIPSIS
E APERTURA DEI LABORATORI PER BAMBINI

 

banner laboratori ttf2018


ORE 12,30: PRANZO E STREET FOOD A SOSTEGNO DEI MISSIONARI

 

ORE 14,00: FESTA IN PIAZZA CON PRESENTAZIONE DEI CAMMINI PIME PER I GIOVANI, TESTIMONIANZE E DANZE DAL MONDO

 

banner trampolieri ttf2018

ORE 16,00: PARATA DEI TRAMPOLIERI DEL TEATRO DELL'ALEPH

 

banner lotteria ttf2018

ORE 17,00: ESTRAZIONE DEI BIGLIETTI VINCITORI DELLA LOTTERIA AMICI PIME
GUARDA QUI I PREMI E ACQUISTA ON LINE IL TUO BIGLIETTO

 

 banner mufila ttf2018

ORE 17,30: CONCERTO DI VALENTIN MUFILA CON I MAPENDO AFRICA SOUND 

ORE 19,00: CHIUSURA STAND

 

TUTTAUNALTRAFESTA SOSTIENE LA CAMPAGNA

«EDUCAZIONE, CANTIERE DI PACE»

PER DONARE

Online con carta di credito o paypal a questo link
Bonifico a Fondazione Pime Onlus
IBAN:  IT11W0521601630000000005733
CAUSALE: S135 Educazione cantiere di pace

 

 

 TUTTAUNALTRAFESTA È REALIZZATA CON IL SOSTEGNO DI

fondcariplo

 

 banner congressino 2018

 

Il Congressino è festa per i missionari partenti, è gioia per i giovani appena rientrati dalle esperienze in missione, è occasione di ritrovo e di svago per le famiglie. Ma è anche momento di riflessione sui temi della missione e dell'intercultura, oltre che il fischio d'inizio che dà il via a un nuovo anno del Centro Pime di Milano.

Il Congressino è una tradizione a cui siamo molto affezionati. Per la sua 87esima edizione abbiamo voluto unirci alla riflessione in corso nella Chiesa ambrosiana sui popoli che la compongono. Il tema al centro dell'attenzione sarà infatti quello del Sinodo minore "Chiesa dalle genti": cercheremo di volgere lo sguardo a quelle comunità che hanno portato nella Diocesi di Milano le loro culture, le loro tradizioni e il loro modo di vivere il Cristianesimo. Traghettando un po' delle terre di missione proprio nei luoghi da cui i missionari sono partiti.

Questa edizione del Congressino vedrà anche la presenza al Centro Pime dell'ultima tappa di Tuttaunatrafesta On the Road, la fiera del vivere solidale che negli ultimi mesi ha toccato diversi comuni della Lombardia, portando nelle piazze le testimonianze di missione e facendo incontrare i missionari del Pime a migliaia di persone. Perciò il programma del Congressino si estenderà su due giorni, il 15 e il 16 di settembre, con concerti, incontri e animazione.

Dalle 15 di sabato fino alle 19 di domenica, gli stand del commercio equo e i laboratori per bambini saranno sempre aperti per accogliere le famiglie. Due grandi eventi culturali sono previsti nella prima giornata del Congressino: l'incontro con mons. Paul Hinder, Vicario apostolico dell'Arabia meridionale, che parlerà anche della guerra nello Yemen, un conflitto dimenticato dai media che resta però una ferita aperta del Medio Oriente; proprio per chiedere che tacciano le armi nello Yemen e negli altri Paesi in conflitto, un concerto di cori per la pace sarà il primo evento a tenersi nell'auditorium del Centro, che in quest'occasione verrà intitolato a padre Piero Gheddo, il grande missionario-giornalista del Pime scomparso nel dicembre scorso. Un luogo di cultura per un uomo che ha dedicato la sua vita alla diffusione della cultura missionaria.

Domenica mattina l'Auditorium Gheddo si riempirà di nuovo per la Celebrazione eucaristica presieduta da mons. LUCA BRESSAN, Vicario episcopale per la cultura, la carità, la missione e l’azione sociale. Durante la Messa, come ogni anno, ai missionari in partenza per le missioni verranno consegnati i crocifissi. Questi i nomi dei partenti di quest'anno e le loro destinazioni:


MISSIONARI DEL PIME

padre Constant Koffi Koaudio - Algeria

padre José Estevao Magro - Myanmar

padre Luca Vinati - Guinea Bissau

padre Luis Alberto Perez De La Cruz - Ciad

padre Rupak Yashwant Lokhande - Costa D'Avorio

padre Subba Rao Giddi - Brasile 


MISSIONARIE DELL'IMMACOLATA

suor Teresa Anita Gomes - Nord Africa

suor Sweety Rozario - Camerun

suor Sagaya Mary Juvanes - Camerun


ASSOCIAZIONE LAICI PIME

Andrea Guerra e Chiara Falco con la piccola Matilde - Brasile

 

Durante la celebrazione eucaristica vi sarà anche la promessa definitiva di aggregazione al Pime da parte di sei seminaristi del Seminario teologico internazionale di Monza. Questi i loro nomi:

 

Alessandro Canali (Italia)

Alessandro Maraschi (Italia)

Joseph Kiran Polisetty (India)

Pavan Kumar Marneni (India)

Ranjith Kumar Penta Reddy (India)

Peter Saw (Myanmar)

 

 

Dopo la Celebrazione e il pranzo comincerà la festa nella "piazza missionaria", con animazione, balli e musica a cura dei giovani dell'animazione missionaria del Pime.

 

LEGGI QUI IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE DUE GIORNATE DI TUTTAUNALTRAFESTA 2018

hinderfoto

 

«Bianco e nero, e basta: non funziona così. E soprattutto non funziona così alcun dialogo. L’analisi delle differenze è nemica della spettacolarizzazione emotiva e della mobilitazione. Ma quando si vive in regioni come la nostra, allora tutto diventa più frammentario e complicato, perché noi facciamo altre esperienze» (mons. Paul Hinder).

Vescovo cattolico nella regione più rigidamente islamica del mondo, mons. Paul Hinder - frate cappuccino di origine svizzera - dal 2005 è il Vicario Apostolico dell'Arabia Meridionale. Guida una Chiesa di migranti, composta da centinaia di migliaia di lavoratori giunti dall'Asia e dall'Africa in un contesto rigidamente musulmano. Mons. Hinder è inoltre un testimone del dramma dello Yemen, Paese afflitto da una guerra dimenticata che va avanti ormai da più di tre anni, alimentata da armi prodotte anche in Italia.

Della sua esperienza e del tema più generale dei rapporti tra cristiani e musulmani oggi, monsignor Hinder parlerà sabato 15 settembre a Milano nell'evento:

 

SABATO 15 SETTEMBRE ORE 16
CENTRO MISSIONARIO PIME (VIA MOSE' BIANCHI 94 MILANO)


INCONTRO CON MONS. PAUL HINDER, VICARIO APOSTOLICO DELL'ARABIA MERIDIONALE
A CUI È DEDICATO IL LIBRO
«UN VESCOVO IN ARABIA. LA MIA ESPERIENZA CON L'ISLAM» (EMI)

yemen4

L'INCONTRO SARA' ANCHE OCCASIONE PER RIACCENDERE I RIFLETTORI
SULLA GUERRA DIMENTICATA NELLO YEMEN
E SULLA TESTIMONIANZA DELLE MISSIONARIE DELLA CARITA' UCCISE AD ADEN NEL 2016

 

«CRISTIANI D'ARABIA: MIGRANTI E PELLEGRINI»
LEGGI QUI L'INTERVISTA A MONS. HINDER PUBBLICATA SU "MONDO E MISSIONE"

 

 

L'evento si inserisce nell'ambito di Tuttaunaltrafesta la kermesse itinerante dei missionari del Pime che sabato 15 e domenica 16 settembre fa tappa a Milano con stand del commercio equo e dell'economia solidale, animazioni, laboratori per ragazzi e tante altre occasioni di incontro con il mondo (per il programma completo www.tuttaunaltrafesta.it).

congr2018TTF hinder

EMERGENZA FAME:
IL GRAZIE DI PADRE FENAROLI

Leggi tutto...

serata turchia

 

Il Comitato Credenti nella Democrazia organizza un incontro sul tema:

DALL'ANATOLIA ALLA TURCHIA
POPOLI E RELIGIONI PER LA DEMOCRAZIA

Lunedì 16 luglio 2018
alle ore 18
Centro PIME Milano Via Mosè Bianchi 94

 

Un evento per valorizzare la ricchezza e la pluralità dell'Anatolia odierna, che solo la tutela delle garanzie democratiche può conservare e rilanciare. Sono previste testimonianze e brani artistici, seguiti da un assaggio di sapori dell’Anatolia

Un evento per valorizzare la ricchezza e la pluralità dell'Anatolia odierna che solo un equilibrato sviluppo della sua società in senso democratico può conservare e rilanciare. Sono previste testimonianze e brani artistici, con un assaggio di sapori d'Oriente.

La stessa posizione geografica della Penisola anatolica l'ha resa da sempre un luogo privilegiato per l'incontro di etnie, fedi e sistemi politici: Ittiti, Frigi, Lidi, Persiani, Celti, Greci, Armeni, Romani, Ebrei, Goti, Curdi, Bizantini, Arabi, Turchi selgiuchidi, Mongoli, Turchi ottomani... Di diverse confessioni religiose, organizzati in sistemi che vanno dalle antiche tribù alla moderna repubblica. Quello Ottomano è stato a lungo tra i maggiori Imperi di area islamica, tradizionalmente multietnico e plurireligioso.

Con la divisione dell'Impero Romano in parte Orientale e Occidentale e la fondazione di Costantinopoli (poi Bisanzio, quindi Istanbul) la Cristianità e l'Europa ancora in formazione hanno vissuto una svolta di enorme importanza. Per secoli e fino a oggi il mondo dell'Ortodossia ha una relazione speciale con queste terre che tornano al centro dell'attenzione sia per le speranze suscitate dall'ecumenismo e dall'allargamento dell'Unione Europea, sia per le preoccupazioni circa la situazione di caos che interessa il Medio Oriente.

INTERVERRANNO

Canan Çelik, comunità Alevita
Ani Balian, comunità Armena
Hazal Koyuncue, comunità Curda
Gül Ince, comunità Turca

Paolo Branca, Giorgio Del Zanna, Antonio Ferrari, Davide Riccardo Romano, Giovanni Scirocco, Chiara Zappa
Rappresentanti di altri gruppi etnici e religiosi anatolici ed europei

 

PER INFORMAZIONI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Tel. 333.4936567

INGRESSO LIBERO

banner data 15 luglio

 

LA CAROVANA DI TUTTAUNALTRAFESTA DOMENICA 15 LUGLIO
FA TAPPA A INTROBIO (LC) NEL PARCHEGGIO DI VIA VALLEGGIO
SULLE ORME DI FRATEL FELICE TANTARDINI
MISSIONARIO LAICO DEL PIME DI CUI  IN CORSO LA CAUSA DI BEATIFICAZIONE

Tantardini

LEGGI QUI SOTTO IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

banner laboratori ttf2018

DALLE 10 ALLE 19: LABORATORI PER BAMBINI
A CURA DEGLI EDUCATORI DEL PIME
STAND E PRODOTTI DI ECONOMIA SOLIDALE
E MOSTRA FOTOGRAFICA «GIRO GIROTONDO, GIOCA IL MONDO»

GiocailMondo

 

ORE 11,00: S. MESSA CON PADRE FERRUCCIO BRAMBILLASCA
SUPERIORE GENERALE DEL PIME

 

PRANZO: POLENTA TARAGNA A CURA DEI VOLONTARI
E DEGLI ALPINI DI INTROBIO A SOSTEGNO DEL PIME

 

banner elipsis ttf2018 

 

ORE 14,30: MUSICA CON IL GRUPPO ROCK DI INTROBIO «ÈLIPSIS» 

 

15,30: TESTIMONIANZA SUI PROGETTI IN MYANMAR
NELLE TERRE DI FRATEL FELICE A CURA DI NEW HUMANITY

 

banner filidipace ttf2018

ORE 16,00: CON DEBORA MANCINI UN VIAGGIO
PER SCOPRIRE LA SAGGEZZA DEI POPOLI DEL MONDO

 

banner trampolieri ttf2018

ORE 17,00: SPETTACOLO CON I TRAMPOLIERI
DEL TEATRO DELL'ALEPH

 

TUTTAUNALTRAFESTA SOSTIENE LA CAMPAGNA

 banner educazione ttf2018

COSTRUIAMO LA PACE A PARTIRE DAI PIU' PICCOLI
CON I PROGETTI IN CAMERUN, MYANMAR E BRASILE
DELLA CAMPAGNA «EDUCAZIONE, CANTIERE DI PACE»

 

PER DONARE

Online con carta di credito o paypal a questo link
Bonifico a Fondazione Pime Onlus
IBAN:  IT11W0521601630000000005733
CAUSALE: S135 Educazione cantiere di pace

Pagina 1 di 23

Contattaci

   Via Mosé Bianchi 94 – 20149 Milano

   Tel. 02/43.822.1

   Fax 02/43.822.901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more