SETTIMANA DELL'EDUCAZIONE: Educare alla fraternità


A partire dall’enciclica “Fratelli tutti” rifletteremo sulla possibilità di educarci reciprocamente alla comprensione, al dialogo con l’alterità, al perdono, alla possibilità di costruire insieme un mondo più equo e rispettoso della dignità di ciascuno, dove riconoscersi figli di un unico Padre e fratelli gli uni degli altri.
Proponiamo riflessioni ed attività calibrate in base all’età, suddivisi nei seguenti gruppi:
Un estraneo sulla strada
La parabola del buon Samaritano come punto di partenza per scegliere la fraternità. «Questa parabola è un’icona illuminante, capace di mettere in evidenza l’opzione di fondo che abbiamo bisogno di compiere per ricostruire questo mondo che ci dà pena. Davanti a tanto dolore, a tante ferite, l’unica via di uscita è essere come il buon samaritano. Ogni altra scelta conduce o dalla parte dei briganti oppure da quella di coloro che passano accanto senza avere compassione del dolore dell’uomo ferito lungo la strada» (n.67)
- Catechismo dalla 2^alla 5^ Scuola Primaria: sussidio educativo per i catechisti e gli educatori con riflessioni, attività e proposte ludico-animative da far sperimentare ai bambini nell’ora di
catechismo
- Catechismo dalla 1^alla 3^ Scuola Secondaria I grado: riflessione e attività calibrate in base all’età, che catechisti ed educatori potranno proporre nell’ora di catechismo

Un cuore aperto al mondo
Come tenere insieme la nostra casa e ciò che sembra lontano? Siamo tutti sulla stessa barca (dimensione della cura del creato come realizzazione della fraternità)
«Abbiamo bisogno di far crescere la consapevolezza che oggi o ci salviamo tutti o nessuno si salva. La povertà, il degrado, le sofferenze di una zona della terra sono un tacito terreno di coltura di problemi che alla fine toccheranno tutto il pianeta. Se ci preoccupa l’estinzione di alcune specie, dovrebbe assillarci il pensiero che dovunque ci sono persone e popoli che non sviluppano il loro potenziale e la loro bellezza a causa della povertà o di altri limiti strutturali. Perché questo finisce per impoverirci tutti» (n.137) 
- Catechismo per adolescenti e diciottenni: un educatore del Pime favorirà, attraverso dinamiche interattive e partecipate, una riflessione di un’ora e mezza circa che coinvolgerà ciascuno nel confronto e nel dialogo con il gruppo. Ad ogni partecipante verrà richiesto un dispositivo per l'incontro (pc o smartphone), sia in caso di incontro in presenza che a distanza.

Il dialogo, un’arte da imparare
Oltre le nostre bolle (social e non solo) dove parliamo da soli
«Il poliedro rappresenta una società in cui le differenze convivono integrandosi, arricchendosi e illuminandosi a vicenda, benché ciò comporti discussioni e diffidenze. Da tutti, infatti, si può imparare qualcosa, nessuno è inutile, nessuno è superfluo. Ciò implica includere le periferie. Chi vive in esse ha un altro punto di vista, vede aspetti della realtà che non si riconoscono dai centri di potere dove si prendono le decisioni più determinanti» (n.205)
- Incontro per giovani e adulti: dialogo con un padre missionario del Pime che, a partire dalla sua testimonianza di vita, condurrà ad una riflessione partecipata sull'esigenza di mettersi in ascolto profondo di sé e degli altri.

Pensare e generare un mondo aperto
Uscire da sé per arricchire la propria esistenza nell’incontro con l’altro «Dall’intimo di ogni cuore, l’amore crea legami e allarga l’esistenza quando fa uscire la persona da se stessa verso l’altro. Siamo fatti per l'amore e c’è in ognuno di noi “una specie di legge di estasi”: uscire da se stessi per trovare negli altri un accrescimento di essere» (n.88)
- Incontro per educatori e catechisti: per educare ad un mondo aperto, generativo e solidale. Per sperimentarci nella possibilità di educare ad uno sguardo che va oltre, esce da sé e va incontro all’altro, ritrovando negli altri un accrescimento di sé. Ad ogni partecipante verrà richiesto un dispositivo per l'incontro (pc o smartphone), sia in caso di incontro in presenza che a distanza. 

 

FORM-AZIONE per giovani e adulti 

Spunti di lavoro Form-Azione per noi non è solo trasmissione di nuove conoscenze, ma è apprendimento di nuove strategie e di nuovi approcci che permettano ai destinatari di modificare la prospettiva con la quale affrontano tematiche sensibili, per portare un cambiamento concreto alla vita di tutti i giorni in ambienti relazionali condivisi. 
Clicca qui per scaricare le proposte

FAMIGLIE MISSIONARIE

Un cammino con e per le famiglie (genitori e figli insieme), con l’obiettivo di coinvolgere anche i più piccoli nei temi della missione, attraverso condivisione, gioco e preghiera. 
Il percorso proposto per il 2021 ha come tama: La famiglia umana
Un percorso di 4-5 incontri, che ci permetterà di viaggiare per il mondo attraverso narrazioni, giochi, arte, per conoscere culture e tradizioni di famiglia di diversi Paesi, per trovare con ognuna di esse differenze e similitudine, arricchirci nel confronto e scoprirci con stupore e gratitudine tutti appartenenti alla Grande Famiglia Umana.


Tutte le attività sono declinabili presso oratori e le sedi del Pime di Milano, Sotto il Monte, Busto Arsizio e Treviso.
PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTACI!

 

 

 

 

Contattaci

   Via Monte Rosa 81 - 20149 Milano

   Tel. 02 438221

 Fax. 02 43822901

Inviaci una email

Iscriviti alla Newsletter

 

facebook twitter youtube

Vai all'inizio della pagina

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.  Read more